La Villa Comunale e il Museo Etno-antropologico

Fiore all’occhiello della città, la Villa Comunale appare un luogo incantevole da visitare, immerso in una flora verdeggiate con molte specie di piante rare e alberi millenari.

Un viaggio tra i colori, i profumi intensi e delicati, le viuzze immerse tra i fiori dove è possibile fare passeggiate rilassanti.

All’interno della villa sono presenti tre vasche d’acqua, dove è possibile vedere la casa dei cigni; c’è anche un parco giochi per i bambini, luogo salutare e divertente.

Merita certamente una visita il museo permanente Etno-antropologico, ubicato all’interno della villa stessa. Fu fondato nel 1989 grazie all’associazione "Ribera Verde", che ha raccolto più di 4.000 reperti della civiltà contadina, pastorale ed artigianale di questo territorio.

L’istituzione del museo ha permesso di recuperare, catalogare, restaurare, conservare e rendere fruibili tutti gli utensili dell’antica arte dei contadini, insieme anche alle vecchie macchine agricole.