Il centro, patrimonio storico della città

La piazza principale di Favara, Piazza Cavour, raggiunse la sua conformazione attuale già nel XVI secolo. Su quest’ultima si prospettano i principali edifici della città quali:

Palazzo La Mendola (a nord) della prima metà del XIX secolo, oggi in parte sede Municipale; Palazzo Fanara (a sud) della seconda metà del XIX secolo; Palazzo Salvatore Cafisi (a nord) della metà del XIX secolo; Palazzo Giuseppe Cafisi (a est) della metà del XIX secolo; Palazzo Contino, poi Palazzo Fidirichello (tra piazza Cavour e via Arco Cafisi), della prima metà del XIX secolo; Palazzo Albergamo (fra piazza Cavour e via Belmonte) edificato a cavallo tra il XIX e il XX secolo, già all’epoca albergo e dolceria di detta famiglia.

Nel XVIII secolo fu realizzata la Biblioteca-Museo “Barone Antonio La Mendola”. Il fondo antico della biblioteca (donazione del barone) conta circa 8000 volumi ed è collocato al primo piano in una sala col soffitto decorato, all’interno di una scaffalatura lignea a due ordini; il fondo moderno invece è stato trasferito al piano terra della sede municipale di piazza Cavour. Il museo ornitologico e la collezione di minerali che si trovavano nella biblioteca sono stati anch’essi trasferiti, nella sala di Timilia del Castello Chiaramonte.